english

 

 

 



Abbonamenti 2019

in omaggio il CD

Rosso Improvviso
chitarrista, Arturo Tallini
musiche di:
Bach, Ginastera, Maderna
Berio, Pisati


Tallini



Sommario numero 184
ottobre 2018



Ricerche e approfondimenti
Matteo Carcassi.
Un nuovo aggiornamento biografico
di Raffaele Carpino e Mario Dell’Ara

Rileggendo la Ciaccona (III parte)
di Eduardo Fernández

Peculiarità dell’accentuazione, dell’articolazione e della notazione
dello Zapateado delle Tres Piezas Españolas di Joaquín Rodrigo di Ricardo Barceló

Note sulla botteghe di liutai a Firenze nel primo Cinqueccento
di Rita Comanducci

Idee a confronto Recensioni Musiche Dischi Corsi e concorsi

Novità editoriali e discografiche

La bottega della chitarra



Francisco Simplicio
Francisco Simplicio - Luthier
Diego Milanese - Umberto Piazza


Stefano Grondona
"Nocturnal"


CD Stradivarius
Ordina
(spese di spedizione incluse)

CD OMAGGIO 2015



Mauro Giuliani

Rarities and Masterpieces

Der Abschied derTroubadors
Sei arie nazionali scozzesi
2 Rondò op. 68
Sechs lieder op. 89
Gran variazioni op. 114

Massimo Felici & Ensemble '05
Damiana Mizzi, soprano
Antonia Valente, fortepiano
Friederike Starkloff, violino



Davide Ficco, l'opera integrale di
Bruno Bettinelli
cd Naxos in tiratura limitata,
disponibile solo presso la nostra redazione
(anche per i non abbonati)

Abbiamo finito di spedire i cd a tutti gli abbonati 2018 durante la prima metà di settembre.


In mancanza del consueto editoriale con la presentazione degli articoli, riportiamo qui una frase che illustra il loro contenuto.

Matteo Carcassi. Un nuovo aggiornamento biografico di Raffaele Carpino e Mario Dell’Ara
Una delle ultime ricognizioni su Matteo Carcassi è stata quella di Mauro Mariottini, pubblicata su “Il Fronimo”, n. 108 del 1999, che riassumeva dettagliatamente le fonti biografiche, ma lasciava ancora un punto interrogativo sulla data di nascita del chitarrista. […] Anche nel caso di Carcassi è stato utile partire dalla fine della sua storia per trovarne il principio. Già si conosceva la data di morte ma quella di nascita era ancora nel mondo della fantasia. Dalla consultazione degli Archives Numérisées de Paris risulta, nella scheda Décès (Fig. 1), che Carcassi morì a Parigi il 16 gennaio 1853 e che aveva i nomi di battesimo Antoine Mathieu (Antonio Matteo). Occorreva dunque trovare a Firenze, città in cui certamente nacque, un atto di nascita con i suoi due nomi….

Rileggendo la Ciaccona (terza parte) di Eduardo Fernández
L’interpretazione dovrebbe in ogni caso tener conto non soltanto dei contenuti musicali “assoluti” (in se stessi relativamente astorici e non legati al contesto), ma anche, e con forte intenzione, degli altri contenuti, quelli che dipendono dal contesto: la struttura metrica specifica, la suddivisione in gruppi di quattro misure; e, ancora, degli elementi simbolici e degli estratti dai Corali, elementi, questi due ultimi, determinanti nelle scelte di fraseggio. Da tutto questo dovranno dipendere le scelte su cosa mettere volta per volta in maggior rilievo e in quale modo. La consapevolezza della struttura di un’opera musicale e dei suoi materiali costitutivi non ne ha mai danneggiato l’interpretazione: conoscere l’intenzione di base, o quanto meno ciò che possiamo dedurne da testo e contesto, ci aiuterà a offrire una migliore lettura di questo capolavoro.

Peculiarità dell’accentuazione, dell’articolazione e della notazione dello Zapateado delle Tres Piezas Españolas di Joaquín Rodrigo di Ricardo Barceló
Al fine di comprendere meglio lo stile di scrittura di Rodrigo e le sue intenzioni artistiche, analizzeremo lo Zapateado partendo da due fonti: la versione primigenia in notazione tradizionale, redatta del copista di Rodrigo e rimasta inedita, e quella pubblicata dalle Edizioni Schott nel 1963, nove anni dopo la composizione delle Tres piezas (1954). Partendo da queste due fonti stabiliremo i criteri logici di interpretazione e diteggiatura dell’opera, tenendo in considerazione gli aspetti esecutivi nel loro insieme. Procedendo in questo senso, suggeriremo per lo Zapateado l’utilizzo di una nuova diteggiatura funzionale alternativa a quella tradizionale.

Note sulla botteghe di liutai a Firenze nel primo Cinqueccento di Rita Comanducci
Il più antico riferimento alla presenza di liutai a Firenze si ha nei primi commenti alla Commedia, che individuano nella figura di Belacqua, protagonista del canto IV del Pur­gatorio, un liutaio amico di Dante (1265-1321), che avrebbe avuto bottega in città: Iste Bivelacqua fuit optimus magister chitararum et leutorum et pigrissimus homo in operibus mundi sicut in operibus anime. Iste fuit de Florentia, qui faciebat citharas et alia instrumenta musica,….


il Fronimo rivista di chitarra,  edizioni il Dialogo  via Orti, 14    20122 Milano - webmaster@figaro.it